Cbr600.it

La pit lane di Cbr600.it => La legge in moto => Topic aperto da: Gladio979 - Marzo 18, 2017, 06:58:29 pm

Titolo: Aftermarket...un po' di chiarezza
Inserito da: Gladio979 - Marzo 18, 2017, 06:58:29 pm
Ciao a tutti,
saranno sicuramente cose già sentite e scritte, anche se personalmente ho trovato 1000 pareri contrastanti a riguardo.
Parlo di tutte le modifiche fatte alle nostre belve, come ad esempio frecce, scarichi, tubi in treccia, specchietti, cerchi ecc ecc. In realtà sono in molti ad essere ancora convinti che per cambiare le frecce alla moto, sia sufficiente comprare quelle con il codice "d'omologazione" stampigliato sul vetrino. Si sbagliano.
Sappiamo bene dagli articoli 72 e 78 del cds, che per ogni modifica bisogna aggiornare la carta di circolazione...bene...molti ancora sostengono che, siccome le frecce non compaiono sul libretto, allora non bisogna aggiornare un bel niente. Ne siete sicuri???
Ho chiamato personalmente la motorizzazione della mia città, per sapere quale fosse l'iter giusto per essere in regola con il tuning, ma mi è stato risposto che PER OGNI MODIFICA BISOGNA AVERE IL NULLA OSTA DELLA CASA MADRE e che una volta ottenuto il documento, si poteva procedere alla revisione parziale straordinaria e all'aggiornamento del libretto.
Contatto la YAMAHA (nel mio caso) e mi è stato risposto che per la sostituzione delle frecce, con modello diverso dall'originale, non è possibile rilasciare il nulla osta. Ancora non mi do per vinto e contatto l'aci...penso per ignoranza che magari pagando il servizio a loro, avrebbero potuto farmi fare la revisione in qualche officina da loro autorizzata, mentre invece mi è stato risposto lo stesso verdetto riguardante il nulla osta.
Chiarito che sulle nostre moto non è possibile in alcun modo cambiare le frecce, volendo rimanere nella legalità, in quanto in Italia non è possibile omologare un ricambio generico senza il nulla osta e che invece è possibile solo la vendita ( chissà perché la vendita è legale), ora parliamo di cose un po' più serie di una semplice multa con fermo amministrativo....LA COPERTURA ASSICURATIVA
Ebbene sì, in molti si preoccupano solo di un'eventuale sanzione che in realtà dipende molto dalle zone e dalla quantità di fame che hanno i comuni, mentre invece non sanno che stanno pagando l'assicurazione per niente. Infatti tutte le assicurazioni ti permettono di escludere il diritto sulla rivalsa, solo sulla guida in stato d'ebrezza o sotto sostanze stupefacenti, mentre invece se la moto non è più omologata per la circolazione (una semplice freccia aftermarket fa perdere la completa omologazione del mezzo), l'assicurazione diventa NON OPERANTE...significa che se disgraziatamente facciamo un sinistro con torto e qualcuno si fa male o muore, l'assicurazione paga x legge ma poi si rivale su di noi...e parliamo di centinaia di migliaia di euro. Questo vale per qualsiasi modifica strutturale...compresi i famigerati tubi in treccia che sono i primi ad essere montati. Allora molti ora diranno: ma figurati se si accorgono di quello che hai montato sopra...
Purtroppo in casi gravi, il mezzo viene messo sotto sequestro e, grazie alle famose fiches d'omologazione, i periti ed i legali dell'assicurazione, mettono sotto al microscopio il mezzo scoprendo ogni piccola magagna, da utilizzare successivamente in sede legale. Quando il danno è grosso si attaccano a qualsiasi cosa pur di non pagare...e vi assicuro che non pagano!
Ho scritto questa piccola guida informativa, perché ancora oggi c'è molta ignoranza a riguardo e ne è complice il fatto che ci si confonde spesso con il buon cuore (a volte) delle f.d.o. e quella che è davvero la realtà dei fatti. Grazie a tutti
Titolo: Re:Aftermarket...un po' di chiarezza
Inserito da: marioz - Marzo 20, 2017, 10:17:59 am
purtroppo è tutto giusto
Titolo: Re:Aftermarket...un po' di chiarezza
Inserito da: Riccardo64 - Marzo 20, 2017, 10:25:38 am
già...  [101]
Titolo: Re:Aftermarket...un po' di chiarezza
Inserito da: angelohrc1 - Marzo 20, 2017, 01:19:40 pm
rubato e copiato in un gruppo su fb....
grazie!
Titolo: Re:Aftermarket...un po' di chiarezza
Inserito da: Riccardo64 - Marzo 20, 2017, 03:55:10 pm
purtroppo fb ormai è dappertutto...  [101]

comunque non cambia il risultato  [34]
Titolo: Re:Aftermarket...un po' di chiarezza
Inserito da: TrickRR - Marzo 20, 2017, 04:47:54 pm
Idem..  Ma almeno copiato su forum di motociclisti
[emoji6]
Qui in Svizzera le leggi sono diverse ma l'ho condiviso con degli amici bikers italiani.
Se vi interessa vi linko il forum.
[emoji41]
Titolo: Re:Aftermarket...un po' di chiarezza
Inserito da: marioz - Marzo 21, 2017, 09:46:29 am
Idem..  Ma almeno copiato su forum di motociclisti
[emoji6]
Qui in Svizzera le leggi sono diverse ma l'ho condiviso con degli amici bikers italiani.
Se vi interessa vi linko il forum.
[emoji41]

come funziona in svizzera?
Titolo: Re:Aftermarket...un po' di chiarezza
Inserito da: angelohrc1 - Marzo 21, 2017, 01:05:28 pm
Idem..  Ma almeno copiato su forum di motociclisti
[emoji6]
Qui in Svizzera le leggi sono diverse ma l'ho condiviso con degli amici bikers italiani.
Se vi interessa vi linko il forum.
[emoji41]


ovviamente di motociclisti  :223:
Titolo: Re:Aftermarket...un po' di chiarezza
Inserito da: TrickRR - Marzo 21, 2017, 07:34:47 pm
Per il terminale basta il foglio di omologazione del costruttore, mentre il portatarga guardano solo l'angolazione ca. 30gradi, frecce devovo avere la sigla E sul vetrino ed essere di color giallo/arancione.
Altre modifiche devono essere accompagnate dal rispettivo foglio di omologazione e scritte sul libretto dalla motorizzazione dopo controllo e relativo collaudo.
Titolo: Re:Aftermarket...un po' di chiarezza
Inserito da: josè - Marzo 22, 2017, 06:25:14 am
tutto vero ed è un argomento molto rilevante.

A me capitò di esser fermato dalle forze dell'ordine (carabinieri) circa due anni fa: avevo il portatarga modificato, ma angolato correttamente (solo che era del tipo con possibilità di angolarlo differentemente, svitando ed avvitando due bulloni) e le frecce aftermarket omologate con sigla E.

Ecco, per le frecce, dissero nulla. Mentre, li colpì il portatarga regolabile perché avrei potuto angolarlo differentemente quando volevo.

Mi lasciarono andare (faccio breve una storia lunga e di dialogo con loro), però ho poi "saldato" i braccetti del portatarga ed ora è fisso alla giusta angolazione (ma sempre aftermarket).
Titolo: Re:Aftermarket...un po' di chiarezza
Inserito da: Fastrunner - Marzo 22, 2017, 08:05:25 am
Interessantissimo e anch'io sono della stessa IDEA dell'autore del post originario del topic.
Mi chiedo però se ci siano casi documentati di incidenti gravi in cui l'assicurazione si è rivalsa sul malcapitato. Ed in questo caso, quali erano le modifiche effettivamente apportate al mezzo?
Esistono invece casi documentati di moto modificate in cui l'assicurazione ha pagato senza fiatare?
Titolo: Re:Aftermarket...un po' di chiarezza
Inserito da: Patrick - Marzo 23, 2017, 11:02:25 am
Io rimetto la moto originale il prima possibile... :angry: